29 settembre 2014

In My Mailbox: Shin Dong Hyuk e l'inferno sulla terra

Buonasera!

Ho appena controllato la mail e sono felicissima perchè il mio ultimo ordine è appena stato spedito! spero tanto che arrivi domani, purtroppo si tratta di un libro soltanto ma ci tenevo tantissimo ad averlo, trattando di un argomento a mio avviso molto interessante.

Vignetta che illustra il destino di una donna
incinta in un campo di prigionia nord coreano
Il libro in questione è il nuovissimo Fuga dal campo 14 di Blaine Harden, il quale ripercorre le vicende di Shin Dong Hyuk, uno dei pochissimi uomini riusciti a fuggire dai campi di prigionia in Corea del Nord. Shin è nato all'interno del campo, frutto di una nottata concessa a due prigionieri con l'assicurazione che un eventuale bambino non sarebbe stato ucciso. Come forse saprete infatti, in questi campi alle donne è vietato avere figli e nel caso in cui una di esse resti incinta, le guardie procederebbero ad uccidere il feto strappandolo direttamente dal ventre della madre con un coltello, per poi ucciderla.

Shin Dong Hyuk viene cresciuto secondo l'ideologia del regime, tanto che a dodici anni decide di
campo di prigionia visibile su
Google Earth
denunciare la propria madre dopo averla sentita pianificare un tentativo di fuga. Esatto, proprio come avviene nelle prime pagine di 1984 di Orwell, solo che in questo caso si tratta della pura, raccapricciante verità. Dopo anni di stenti, tra torture e fame, Shin riesce a fuggire dal campo per poi rifugiarsi in Cina ed infine negli Stati Uniti.

Questo romanzo narra le sue vicende e sembra stia contribuendo a far luce su quanto avviene all'interno della Corea del Nord, sebbene questa neghi l'esistenza dei campi di prigionia che sono invece visibili tramite Google Earth.

Sulla rete trovate anche numerose interviste allo stesso Shin, fotografie, conferenze cui ha preso parte e le prove tangibili delle sofferenze patite da un essere umano costretto a pagare per ciò che non ha commesso.

Fuga dal campo 14 è edito da Codice, consta di 290 pagine ed è uscito in libreria da pochi giorni.
Avete intenzione di leggerlo? :)

4 commenti:

  1. Wow, la trama mi attira parecchio, dato che si tratta di una storia vera! *_*

    RispondiElimina
  2. L'ho finito e non è proprio il massimo :\ la storia è interessante, senza dubbio, ma la struttura narrativa è eccessivamente sconclusionata, piena di flashback ed interruzioni da parte dell'autore con stralci di storia della Corea, balzi in avanti, altri flashback...insomma, abbastanza deludente sotto questo punto di vista

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oh, che peccato! Però è una cosa che ho notato spesso, quando si parla di storie vere (soprattutto se autobiografiche), la forma viene un po' lasciata al caso prediligendo i fatti..E questo purtroppo rende il tutto confusionario! :(

      Elimina
    2. Ed anche questo sarebbe accettabile, se non fosse che la narrazione è troppo confusa, non segue una cronologia precisa ma spazia tra presente, passato e futuro come se niente fosse. E' un peccato :(

      Elimina

Per favore lascia un commento :) In alternativa puoi contattarmi via e-mail Grazie!

Ti va di interagire?


Diventa follower!

Seguimi su Facebook

Archivio del blog

Blogroll

Dove acquisto?

Ultimi commenti



I visitatori