1 maggio 2014

Riflettori su... Libba Bray (#1)


 Sito ufficiale: Libba Bray.com
Account Twitter: Libba Bray
Goodreads: Libba Bray


Oggi parliamo di...

Libba Bray. Non avevo mai sentito parlare di questa autrice e non sapevo nemmeno di cosa parlasse La stella nera di New York, romanzo che mi ha colpita principalmente a causa della copertina. Sin da piccola il mondo del paranormale mi ha sempre affascinata (cosa vorresti fare da grande? l'acchiappafantasmi...), così come sono attratta da qualsiasi film/romanzo ambientato negli anni '20. La stella nera di New York racchiude tutto questo ed è finito di diritto tra i miei libri preferiti, tenendomi incollata alle pagine ed alla rete, alla ricerca di informazioni in merito all'uscita del secondo volume di questa saga. Attualmente la pubblicazione del secondo volume della saga The Diviners (di cui fa parte La stella nera di New York) è prevista per il mese di Aprile 2015 con il titolo Lair of Dreams. A quanto pare la data di uscita è stata posticipata di un anno (non mi esprimo a riguardo ma sappiate che sono piuttosto delusa, lo aspettavo da oltre un anno ed oltretutto noi dovremo aspettare anche la traduzione...).


Biografia

Ma chi è Libba Bray? nome d'arte di Martha Elizabeth Bray, Libba Bray è autrice della trilogia best seller di Gemma Doyle ed ha vinto diversi premi letterari. Nata in Alabama, Libba Bray vive a
Brooklyn con suo marito, un figlio e due gatti sociopatici (o così sostiene l'autrice stessa!!). Barry Goldblatt, suo marito, lavora per una famosa casa editrice di libri per bambini e ha incoraggiato la moglie a scrivere il suo primo romanzo young adult.

Libba Bray è amica di numerosi autori ed autrici di romanzi young adult, tra cui John Green e Maureen Johnson, nonchè Cassandra Clare e Holly Black. 

Da ragazza fu vittima di un serio incidente stradale in cui perse un occhio e "demolì il suo viso", come lei stessa ha raccontato. Il successivo periodo della sua vita è trascorso tra tredici operazioni chirurgiche affrontate solo grazie al potere terapeutico della scrittura. La stessa Libba Bray ammette che scrivere ha su di lei un effetto calmante e che farlo è servito ad aiutarla a sopravvivere.

Dell'autrice apprezzo la sconfinata fantasia e la narrazione tutt'altro che banale per romanzi rivolti ad un pubblico piuttosto giovane. Adoro anche il suo senso dell'umorismo ed il suo non prendersi troppo sul serio, vi basterà dare un'occhiata al suo sito ufficiale per rendervene conto :)


Bibliografia

Ecco qui di seguito i romanzi ed i racconti nati dall'immaginazione di Libba Bray. Purtroppo non tutti sono stati tradotti in italiano, così ho pensato di contrassegnare con un asterisco quelli che potete facilmente acquistare in libreria oppure online.


Trilogia di Gemma Doyle *

Ambientata nel XIX secolo, si tratta di una trilogia fantastica narrata dal punto di vista della protagonista, Gemma Doyle. La serie mescola fiction e fantasy, narrando avvenimenti che si svolgono lungo l'arco di un anno circa, dal 1895 and 1896.
In seguito alla misteriosa morte della madre, Gemma inizia a frequentare la Spence Academy. La ragazza stringe immediatamente amicizia con Ann, Felicity e Pippa, assieme alle quali avrà modo di scoprire l'oscuro passato della scuola.
I tre libri che compongono la serie sono:
  • Una grande e terribile bellezza
  • Angeli ribelli
  • La rivincita di Gemma
Si era parlato di un eventuale adattamento cinematografico della serie, ma stando alle ultime indiscrezioni il progetto sembra essere stato cancellato. 




Going bovine

Un romanzo dark e surreale incentrato sulle vicende dello studente Cameron Smith, il quale si ammala di BSE, meglio conosciuto come "morbo della mucca pazza". Il ragazzo viene colto da allucinazioni a scuola e, sebbene all'inizio si pensi possa aver fatto uso di droghe, ben presto la verità verrà a galla. La speranza gli si presenta sotto forma di un'ennesima allucinazione, una ragazza punk rock che si fa chiamare Dulcie e sostiene vi sia una cura per Cameron, a patto che quest'ultimo sia disposto a cercarla. Con l'aiuto di un nano ossessionato dalla morte e dei videogiochi, nonchè da uno gnomo da giardino, Cameron parte per un road trip sulle strade dell'America alla ricerca di ciò che è più importante.
(si, evidentemente Libba Bray fa uso di droghe pesanti, me ne rendo conto...)




Beauty queens

Le cinquanta partecipanti al concorso di Miss Teen Dream Pageant credevano che quest'ultimo fosse un'occasione per trascorrere tempo sulla spiaggia, mettersi in mostra in costume da bagno e gareggiare davanti alle telecamere del programma. Tuttavia, l'aereo che le trasporta ha in serbo per loro tutt'altro avvenire e si schianta al suolo su di un'isola deserta. Le reginette di bellezza restano così senza viveri, senza acqua e senza eyeliner. Come deve comportarsi una reginetta di bellezza? prendere il sole o imparare a sopravvivere? e come comportarsi in presenza di pirati sexy che all'improvviso sbarcano sull'isola? Un romanzo divertente che promette di farvi ridere, pensare e rivedere il vostro concetto di bellezza.




The Diviners #1

The diviners * (minisito dedicato alla saga)
L'edizione italiana

New York City, 1926. I vetri dei grattacieli risplendono dei bagliori di mille feste animate da balli sfrenati a ritmo di charleston e dal tintinnio delle perle sui vestiti luccicanti. L'alcol scorre a fiumi nonostante i divieti e, a giudicare dall'effervescenza di Manhattan, il mondo sembra destinato a un futuro radioso. È qui che in seguito all'ennesima eccentricità viene spedita dai genitori l'irriverente Evie O'Neill, una ragazza dell'Ohio che non aspetta altro che tuffarsi tra le infinite possibilità offerte dalla metropoli. A ospitarla è lo zio Will, un professore, parente dei Fitzgerald, che dirige il Museo Americano del Folklore, delle Superstizioni e dell'Occulto, detto anche Musco del Brivido: un luogo magico dal fascino decadente, che custodisce nelle sue teche e tra i suoi bui corridoi le tracce del retroterra misterioso dell'America. Ma quando lo sfolgorio della città viene oscurato da una serie di delitti a sfondo esoterico, New York precipita in un vortice di paura ed Evie, che da subito assiste lo zio nella consulenza alla polizia, è chiamata a collaborare alle indagini, anche per quel suo dono di vedere il passato delle persone toccando un oggetto a loro appartenuto. Muovendosi tra fumosi jazz club e bassifondi urbani, scintillanti negozi e sale spettrali, la ragazza s'inoltrerà insieme a molti compagni di strada in un gorgo di eventi evocato dal passato, e che nel passato dovrà essere ricacciato, pena il sopravvento di un antico male oscuro.



Racconti


21 Proms

Una serie di racconti incentrati sull'importante rito del passaggio alla high-school statunitense. Questo libro raccoglie alcuni dei migliori scrittori di teen-fiction, tra cui Libba Bray, Jacqueline Woodson, Ned Vizzini, John Green, Sarah Mylnowski, Melissa de la Cruz, Holly Black, Brent Hartinger, Lisa Sandell, Will Leitch, Leslie Margolis, Cecily von Ziegessar, E. Lockhart, Jodi Anderson, David Levithan, Dan Ehrenhaft, Liz Craft, Aimee Friedman e Adrienne Vrettos. Incontriamo Zack, il quale ricorda con nostalgia il famoso ballo studentesco (prom) e la cotta per la ragazza del suo migliore amico. Emily, con il suo odio per i vestiti, i reggiseni ed i tacchi alti. Maggie e Carly, due anticonformiste occupate ad organizzare un anti-ballo studentesco.
21 Proms è una celebrazione di tutto ciò che c'è di bello, giusto, sbagliato ed indimenticabile riguardo a questo attesissimo evento.



The restless dead

Una raccolta di 10 short stories sul mondo dei non-morti, ad opera di numerosi autori. Libba Bray ha partecipato con il racconto "Kissing Dead Boys", esplorando reazioni di fronte alla morte, talvolta in maniera lirica, altre volte con dettagli cruenti. Si tratta di un libro di poco più di 200 pagine adatto agli amanti dell'horror, come si nota dalla copertina.






Up all night

Un'antologia all'interno della quale dodici autori cercano di rispondere alla domanda "Cosa ti terrebbe sveglio tutta la notte?". Gli autori che hanno preso parte a questa raccolta sono Peter Abrahams, Libba Bray, David Levithan, Patricia McCormick, Sarah Weeks e Gene Luen Yang. Si tratta di una serie di short stories, tra cui figura il racconto della Bray ("Not Just for Breakfast Anymore"), dedicato ad un gruppo di quattro amici in viaggio per recarsi ad un concerto rock. Di seguito la trama: la teenager Maggie sta cercando di adattarsi al divorzio dei propri genitori, all'incessante chiacchiericcio della madre ed al nuovo stile di vita del padre. Quest'ultimo vive ora con il proprio partner e la giovane Maggie trova difficile confidarsi con i propri amici in merito alla svolta nella vita del proprio padre. Vergogna e confusione vengono messi da parte quando Maggie e le sue tre amiche (Diane, Justine e Holly) si recano ad un concerto. Una volta giunte sul luogo dell'evento, la band non si presenta e le tre ragazze finiscono con l'ubriacarsi e trovarsi in situazioni potenzialmente pericolose. Camminando, le ragazze finiscono nei pressi del condominio in cui vive il padre di Maggie, la quale per la prima volta riesce a vederlo sotto una diversa luce. Quella notte, Maggie crescerà, scoprendo di poter sempre contare su un rifugio sicuro dove lei ed i suoi amici possono essere sè stessi.



Vacations from hell

Si tratta di un'antologia YA ed horror, parte di una serie pubblicata negli Stati Uniti ad opera di scrittori e scrittrici quali Libba Bray, Cassandra Clare, Sarah Mlynowski, Claudia Gray e Maureen Johnson. I proventi derivati dalla vendita di questi romanzi sono stati destinati al College Summit, un'organizzazione non-profits che si prefigge di aiutare gli studenti in difficoltà economiche a frequentare il college. Tra le antologie uscite, questa è dedicata ad horror e paranormale. Libba Bray ha contribuito con "Nowhere is safe", la storia di quattro amici che, una volta terminati gli studi,  decidono di compiere un viaggio in Europa. Il gruppo finirà con l'affrontare pericolose creature e situazioni all'interno di una foresta.



The Eternal Kiss

Un'antologia cui Libba Bray ha preso parte contribuendo con una deliziosa fiaba dark intitolata "The thirteenth step". La storia parla delle scelte che si è costretti ad affrontare pur di essere accettati. Lauren accetta un lavoro presso la Angelus House, una struttura per giovani problematici o drogati. La famiglia di Lauren è in difficoltà finanziarie a causa della sorella chiusa in una clinica riabilitativa, i cui costi sono piuttosto alti. Tuttavia, il nuovo lavoro l'aiuta a superare le difficoltà derivanti da questa pesante situazione. I programmi della clinica in cui lavora sembrano riportare numerosi successi, ma dal seminterrato provengono spesso inquietanti rumori. In quei giorni la città è sconvolta da una serie di omicidi presumibilmente attribuibili a diverse gang della zona, ma Lauren viene messa in guardia riguardo alla Angelus House e ad un "tredicesimo passo" nel loro programma (il thirteenth step del titolo). Una volta scoperta la verità riguardo il tredicesimo passo, Lauren dovrà divenire membro del programma e fronteggiare scelte difficili. "Sei libera di andartene. Se non commetti un omicidio starai male, maledettamente male. Se decidi di divenire una di noi, dovrai essere di ritorno prima dell'alba. La scelta è tua."

4 commenti:

  1. Non sono ancora riuscita a leggere La stella nera di New York, ma ho apprezzato tantissimo questa autrice grazie alla Trilogia dedicata a Gemma Doyle che è in assoluto tra le mie serie preferite.
    Se non l'hai ancora letta, te la consiglio, è stupenda!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho il primo libro della trilogia di Gemma Doyle, devo leggerlo al più presto :) probabilmente cercherò di reperire i libri mancanti in inglese :)

      Elimina
  2. La stella nera di N.Y. lo avevo già adocchiato: mi incuriosivano trama e copertina, e ora mi confermi la buona impressione che avevo avuto!! Sembrano molto interessanti anche quello delle Miss e del ragazzino affetto dal morbo della mucca pazza..^_^
    Mi segno il nome di questa autrice, sembra proprio nelle mie corde!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io ho amato La stella nera di NY, davvero ben scritto per essere uno young adult :) c'è un po' di tutto: mistero, indagini, horror, superpoteri, amore...bello bello bello :)

      Elimina

Per favore lascia un commento :) In alternativa puoi contattarmi via e-mail Grazie!

Ti va di interagire?


Diventa follower!

Seguimi su Facebook

Archivio del blog

Blogroll

Dove acquisto?

Ultimi commenti



I visitatori