12 maggio 2014

A voi la parola


Buonasera miei cari!!

Questa sera vorrei riuscire a terminare la recensione di La morte delle api ma ultimamente ho perso fiducia nelle mie capacità. In sostanza, non credo di essere brava a recensire libri e di conseguenza mi capita spesso di non recensirli affatto. Devo cercare di superare questo mio blocco, del resto ognuno ha il suo stile ed io non sono una giornalista o un'esperta. A pensarci bene, questo mio blog è solo un angolino speciale in cui esternare impressioni in merito alle mie ultime letture. Ho letto molti più romanzi di quelli che vedete recensiti su queste pagine, eppure ho evitato di parlarne. Ho anche notato che mi riesce molto più facile parlarvi di romanzi che non mi hanno colpita, mentre quando si tratta di consigliarvi libri meritevoli di nota finisco con l'annegare nei dubbi. Agh!! a voi capita?

Inoltre, volevo un vostro parere. Che cosa vi piacerebbe vedere su un blog letterario? quali sono le sezioni, gli articoli o gli argomenti di cui vorreste leggere? ad esempio, ultimamente mi sono messa a scrivere alcune guide (dove acquistare libri usati, dove cercare libri per tematiche...) e devo dire che hanno ottenuto un buon riscontro. Sto anche mettendo insieme alcuni "Riflettori su..." ovvero mini-speciali dedicati ad autori e/o libri, l'ultimo che ho scritto riguardava Libba Bray. Insomma, fatemi sapere le vostre idee :)

Grazie! :)

2 commenti:

  1. E' vero, trovo anch'io che scrivere le recensioni dei libri che non mi sono piaciuti sia più facile, probabilmente perché si hanno più cose da dire per argomentare il parere "negativo"
    Quando un libro è piaciuto invece è sempre più difficile comunicarlo agli altri, anche perché le emozioni sono difficili da mettere su carta.
    Comunque ho sempre trovato le tue recensioni piacevoli da leggere e divertenti, quindi ritrova la fiducia nelle tue capacità!

    RispondiElimina
  2. Anche io a recensire defito un po', proprio per questo seguo uno schema.
    La nostra professoressa a volte ci invita a parlare di libri o del libro del mese. Questi incontri durano dalle tre alle cinque ore. Ci ha anche invitato a parlare della guerra in Russia ma noi stiamo cercando di declinare l'invito per il molto tempo perso. Il mio amico mi ha regalato un libro per il mio compleanno «il suicidio perfetto». Dopo averlo letto mi ha chiesto cosa ne pensavo, la mia opinione è durata dalle due alle quattro ore. Io quando leggo mi isolo completamente e a volte è un difetto non mi accorgo di quello che accade intorno a me. Cerca di essere più sintetica possibile quando scrivi. Argomenta solo quando l'interlocutore te l'ho chiede apertamente. Questo è l'unico consiglio che ti posso dare.
    Buon sabato e buona giornata.
    Andrea un tuo ammiratore segreto.

    RispondiElimina

Per favore lascia un commento :) In alternativa puoi contattarmi via e-mail Grazie!

Ti va di interagire?


Diventa follower!

Seguimi su Facebook

Archivio del blog

Blogroll

Dove acquisto?

Ultimi commenti



I visitatori