28 gennaio 2014

Teaser Tuesday: Doctor Sleep di Stephen King

Buonasera carissimi!
Ho appena pubblicato l'articolo inerente Doctor Sleep, il nuovo romanzo di Stephen King e mi sono detta, perchè non regalare ai lettori del blog un assaggio del libro?

E voi lo avete acquistato? :)

Oggi è Martedì. Martedì significa Teaser Tuesday quindi ... a voi! :)

Stephen King - Doctor Sleep
La "cara" signora Massey, ve la ricordate?
qui la vediamo nel film di Kubrick
La donna della camera 217 era lì, come previsto. Stava accovacciata nuda sulla tazza, le gambe divaricate, le cosce pallide e rigonfie. I seni verdastri e penzolanti parevano due palloncini bucati. Sotto la pancia, le spuntava un ciuffo di peluria grigia. Gli occhi erano dello stesso colore, tipo acciaio tirato e lucido. Quando lo vide, le labbra le si allargarono in un ghigno.
«Chiudi gli occhi», si era raccomandato Dick Hallorann tanto tempo prima.
«Se scorgi qualcosa di brutto, chiudi gli occhi, pensa che non esiste e, quando li riaprirai, sarà sparito.»
Però il trucco non era servito nella camera 217 quando Danny aveva cinque anni e non avrebbe funzionato neanche in quel momento. Lo sapeva. Sentiva l'odore dell'altra, il puzzo della decomposizione.
La donna (la signora Massey, lui se ne ricordava persino il nome) si alzò lenta strascicando i piedi violacei, tendendogli le mani. Le carne delle braccia ballonzolava gelatinosa, sul punto di sciogliersi. Gli sorrideva come se avesse appena visto un vecchio amico. O un boccone prelibato.
Con una calma solo apparente, Danny richiuse delicatamente la porta, indietreggiando di un passo. Fissò la maniglia girare a destra... a sinistra... di nuovo a destra... per poi bloccarsi.
Ormai aveva otto anni ed era capace di ragionare anche quando era sopraffatto dal terrore. In un certo senso, nel profondo di sé, aveva vissuto nell'attesa di una cosa simile. Però, aveva sempre creduto che sarebbe stato Horace Derwent a fargli visita. O magari il barista che suo padre chiamava Lloyd. Invece avrebbe dovuto saperlo che l'onore sarebbe toccato alla signora Massey, ben prima che capitasse. Di tutte le schifezze non-morte dell'Overlook, lei era stata la peggiore. 
[...]
Ma una parte di lui, quella che luccicava, sosteneva il contrario. L'Overlook non aveva intenzione di lasciarselo sfuggire, non ancora. Almeno uno dei suoi spiriti vendicativi l'aveva seguito fino in Florida. 

Che dire? come ho detto poco fa, il libro inizia andando subito al sodo, con una serie di dettagli a dire poco raccapriccianti. Vi farò sapere il mio giudizio man mano che procedo con la lettura :)

0 commenti:

Posta un commento

Per favore lascia un commento :) In alternativa puoi contattarmi via e-mail Grazie!

Ti va di interagire?


Diventa follower!

Seguimi su Facebook

Archivio del blog

Blogroll

Dove acquisto?

Ultimi commenti



I visitatori