11 ottobre 2013

Recensione: Il velo che ricopre le tenebre (Gerardo Guerra)

il velo che ricopre le tenebre di Gerardo Guerra
Titolo: Il velo che ricopre le tenebre
Autore: Gerardo Guerra
Edizione: Lulu
Pagine: 168
Prezzo: €15.44

Il mio voto:


Cinque amici trovano un libro antico interamente composto da pagine bianche. Chi lo legge impazzisce. A chi apparteneva il libro? Indagini, streghe, inquisizione, roghi. E ogni tanto compare pure il diavolo. Un viaggio in una Praga magica. In una Padova sconosciuta ai più. In una Chioggia da scoprire. Tra verbali di processi per stregoneria realmente avvenuti e la leggenda delle streghe della Val Camonica.


La mia opinione

"Il velo che ricopre le tenebre" mi è stato inviato dall'autore verso la fine di Agosto. Ho iniziato la lettura del romanzo di Gerardo Guerra quasi subito, ma ho impiegato troppo tempo per portarla a termine. Purtroppo non posso esprimere un giudizio positivo perchè più volte sono stata tentata di abbandonare la lettura. Sebbene mi dispiaccia stroncare gli autori, devo tenere sempre a mente lo scopo principale di questo blog ovvero fornire recensioni oneste. Comunque sia, si tratta sempre di recensioni personali e come tali opinabili.

Iniziamo dalla struttura del romanzo, una sorta di copione cinematografico che riporta integralmente i dialoghi tra i personaggi. Inizialmente questo stile mi aveva attratta, ma confesso che a lungo andare la lettura di dialoghi strutturati in questa maniera tende a stancare. Più volte ho dovuto rileggere intere conversazioni per chiarire a me stessa chi stesse dicendo cosa. Probabilmente il compito sarebbe risultato più semplice se l'autore avesse riportato per esteso i nomi dei personaggi, evitando la sola iniziale. In alcune situazioni la lettura è risultata ostica, davvero un peccato perchè i dialoghi sono realistici e convincenti, fatto cui ha contribuito in maniera determinante anche la scelta di inserire parti in dialetto.

"Il velo che ricopre le tenebre" è un romanzo horror/fantasy.
Cinque amici studenti si recano in viaggio a Praga, portando con sè un libretto composto da pagine bianche, le quali magicamente si riempiono di scritte inquietanti. Personalmente ho fatto fatica a comprendere ciò che stava avvenendo, anche perchè la narrazione è interrotta più volte da:
  • verbali originali di processi alle streghe che hanno poca o nessuna attinenza con le vicende narrate
  • dialoghi pieni di divagazioni su svariati argomenti
Inizialmente spunta il fantomatico libretto, poi i protagonisti si recano a Praga ed il nostro narratore è vittima di visioni. Una di queste visioni ha le sembianze di un'attraente ragazza dai capelli rossi, la quale compare per l'ultima volta all'interno di un quadro per poi svanire. Mi sono detta "ecco, probabilmente si tratterà di una strega e forse questo darà un senso ai verbali sulla stregoneria". Mi sbagliavo. Di ritorno verso l'hotel, il narratore scopre che le pagine del libretto si sono riempite di scritte ed evidentemente impazzisce, inizia ad essere perseguitato da una strana presenza (il diavolo?), ma delle streghe e/o della donna citata poco sopra non vi è più alcuna traccia. In sostanza, definirei la trama fin troppo dispersiva e poco chiara.

Di "Il velo che ricopre le tenebre"ho invece apprezzato le descrizioni, certe volte mi sono trovata a immaginare Praga o Chioggia come se stessi assistendo alle vicende in prima persona. Inoltre, cosa essenziale almeno per quanto mi riguarda, i protagonisti risultano simpatici e ben caratterizzati. In modo particolare ho trovato delizioso il personaggio di Greta, così come quello di Flavio, della quale è segretamente e dolorosamente innamorato.

Nonostante i difetti elencati, ci tengo a "riprendere" l'autore in quanto ho notato che tende a sminuirsi, a mio avviso un pessimo modo di presentare il proprio lavoro. Recarsi da un editore dicendo "il mio libro non è tanto lungo, al limite se non le piace avrà perso poco tempo" o "forse la scelta di copiare i verbali tali e quali non è stata la più azzeccata" non costituisce di certo un punto a favore.

Per quanto mi riguarda ho letto il romanzo nella sua interezza e, pur non avendolo apprezzato appieno, sono felice di aver fatto la conoscenza di personaggi così simpatici ed affiatati (senza dimenticare Jackie!).


L'autore

il velo che ricopre le tenebre di Gerardo Guerra
Gerardo Guerra è nato a Chioggia nel 1976. Si è laureato in Ingenieria Meccanica presso l'Università di Padova. Ha lavorato come specialista dello scambio termico in prestigiose aziende del nordest. Si è dedicato allo studio e alla ricerca storica pubblicando vari articoli. Già autore di Viaggio a Konigsberg edito da Edizione della Meridiana nel 2005; questo è il suo secondo romanzo.

"Il velo che ricopre le tenebre" è parte della trilogia delle ombre, così composta:

  1. Il velo che ricopre le tenebre
  2. Il regno delle ombre (attualmente in lavorazione)
  3. Il plico nero

0 commenti:

Posta un commento

Per favore lascia un commento :) In alternativa puoi contattarmi via e-mail Grazie!

Ti va di interagire?


Diventa follower!

Seguimi su Facebook

Archivio del blog

Blogroll

Dove acquisto?

Ultimi commenti



I visitatori