28 maggio 2013

Teaser Tuesday: Apocalisse a domicilio (Mocchan)

L'altro giorno ho fatto il madornale errore di accompagnare un'amica in biblioteca e, ovviamente, sono tornata a casa con un paio di volumi da aggiungere all'interminabile lista dei libri da leggere.

Uno di questi è 'Apocalisse a domicilio' di Matteo B. Bianchi, il libro in cui ho deciso di sbirciare insieme a voi per questo Teaser Tuesday. Devo ammettere che il romanzo mi è stato consigliato dalla suddetta amica e che non ne so molto nemmeno io; c'è da dire che me lo sono spesso trovata davanti, però, e che la bella foto di copertina era da sempre un forte richiamo. Come si dice, anche l'occhio vuole la sua parte, no?

Ho assolutamente aperto una pagina a caso (sono finita fra le pagine 86 e 87) e il paragrafo che mi è saltato all'occhio è questo che vi riporto:

"L'amore fisico è una coreografia di gesti e posture che i corpi codificano e conservano in qualche anfratto segreto della memoria. Fare l'amore con Michele è stato come ritrovare la strada di casa dopo anni di assenza. Qualche incertezza all'inizio, carezze imprecise di percorso. Il sondaggio del terreno. La sinfonia di movimenti che è seguita era invece un rituale perfetto, antico, del tutto vostro.

Unica variante, l'uso del profilattico, che Michele ha estratto dal comodino al momento giusto, senza bisogno di richieste. Allora non lo usavate: eravate una coppia stabile, monogama, poco più che ventenne, affamata dei reciproci corpi. Un decennio più tardi siete adulti con un passato individuale. Non vi fate domande, usate precauzioni."


Vi ha incuriosito almeno un po'?

Il quarto di copertina del volume, pubblicato da Marsilio, recita:

"A cosa dobbiamo credere e cosa no? E ciò in cui crediamo condiziona la nostra quotidianità?

Un giovane autore televisivo milanese, omosessuale e single, immerso nella routine massacrante del mondo dello spettacolo, riceve la predizione che nessuno vorrebbe mai: una sensitiva - tramite il fratello - gli pronostica due mesi di vita.

È questa l'apocalisse recapitata a domicilio al protagonista di questa vicenda: pur non sapendo se credere davvero alla profezia, una domanda comincia a ronzargli insistente nella testa: se fosse vera, cosa potrebbe fare nel tempo che gli resta per dare un senso alla propria esistenza?

La risposta prova a trovarla intraprendendo un viaggio sentimentale a ritroso tra Roma, la Sardegna, San Francisco, nel tentativo di ritrovare i grandi amori del suo passato.

Nel suo nuovo romanzo, coinvolgente e maturo, divertente e catastrofico, Matteo B. Bianchi narra una storia che mette un uomo di fronte ai sospesi della propria vita, di fronte all'amore nelle sue diverse e antitetiche declinazioni, di fronte alle domande che, persi nei nostri spicchi di realtà, preferiamo non farci.

Con la sua scrittura incalzante e personaggi vivi e pulsanti, B. Bianchi racconta – come sapientemente fa in ogni romanzo – l'epica quotidianità, perché ogni apocalisse, per quanto privata e piccola, si nasconde nelle pieghe di ogni giorno."

0 commenti:

Posta un commento

Per favore lascia un commento :) In alternativa puoi contattarmi via e-mail Grazie!

Ti va di interagire?


Diventa follower!

Seguimi su Facebook

Archivio del blog

Blogroll

Dove acquisto?

Ultimi commenti



I visitatori