22 maggio 2013

Personaggio del Cuore

 
Mwuahuahauhau vi sono mancata eh? *ride nuovamente sarcastica* Ultimamente sono stata un pochino assente dal blog perchè mi sono arenata con il libro che stavo finendo di leggere (Shades of London), ma per fortuna ieri sera l'ho terminato e presto ne scriverò la recensione! Poi qui giovedì scorso c'è stata l'alluvione ed il fiume del mio paese è tracimato...non vi dico il disastro! Fango ovunque e acqua a fiumi! Casa mia, per fortuna, non ha subito danni, ma in pratica i garage non esistono più XD   Mi ripeto sempre che "poteva andare peggio".
Ad ogni modo, ora sono qui a proporvi una nuova puntata del  "Personaggio del Cuore":

In ogni libro che ho letto c'è sempre stato un uomo che mi ha emozionata e del quale mi sono letteralmente innamorata, ma anche delle grandi donne che mi hanno ispirata tanto e mi hanno persino aiutata a crescere, o coppie che mi hanno fatta tanto sognare..

oggi parliamo di Lestat
Chi è? Lestat di Lioncurt è un vampiro creato dalla mano di Anne Rice, protagonista della saga "Le Cronache dei Vampiri" e per descriverlo al meglio userò direttamente la descrizione che ne fa l'autrice:

"Sono il vampiro Lestat. Sono immortale. Più o meno. La luce del sole, il calore continuativo d’un fuoco intenso… ecco, potrebbero annientarmi. O forse no. Sono alto un metro e ottantasei, una statura piuttosto ragguardevole intorno al 1780, quando ero un giovane mortale. Adesso non sono tanto malaccio. Ho i capelli biondi molto folti che arrivano fin quasi alle spalle, e piuttosto ricci, che sembrano bianchi sotto la luce fluorescente. Ho gli occhi grigi, ma assorbono facilmente l’azzurro e il viola dalle superfici che ho intorno. Ho un naso piuttosto corto e sottile, una bocca ben modellata anche se un po’ troppo grande per il mio volto. Può sembrare maligna o estremamente generosa, la mia bocca. E appare sempre sensuale. Ma i sentimenti e le reazioni si rispecchiano davvero sempre in tutta la mia espressione. Il mio viso è molto animato. La mia natura di vampiro si rivela in una carnagione bianca e lucida, che è necessario rendere opaca con la cipria davanti alle telecamere e agli obiettivi in genere. E se ho sete di sangue divento orrendo… con la pelle incartapecorita e le vene che spiccano come corde sulle ossa. Ma ormai non permetto più che succeda. E l’unico indizio del fatto che non sono umano è costituito dalle mie unghie. E’ così per tutti i vampiri. Le nostre unghie sembrano di vetro. E certuni se ne accorgono anche quando non notano niente altro."
Perchè è divenuto personaggio del cuore? Lestat è un romantico decadente, un D'Annunzio, un grande Gasby dei vampiri, amante del bello in tutte le sue forme, un bohemien, innamorato degli umani e dei loro sentimenti, desideroso di trovare un'anima affine. E' felice di essere un vampiro, ma angosciato dal non essere più mortale e per questo, alle volte compie azioni assurde e pericolose. Il fascino che Lestat ha è qualcosa di magnetico e folle. Come il Dracula di Bram Stoker, anch'egli cela un cuore che sanguina, che si emoziona e che pulsa seppur viva da non-morto.
Sul grande schermo, questo personaggio poliedrico ha il volto del bravo Tom Cruise ne: "Intervista col Vampiro" e del bel Stuart Townsend ne: "La Regina dei Dannati".

E voi un bacio a due denti ve lo fareste dare? °W°



 photo FirmaLD_zpsaba3de10.png

2 commenti:

  1. Anche io adoro Lestat, è sicuramente nela mia top ten degli zanna-muniti.
    Devo dire che però nessuna della trasposizioni cinematografiche mi ha soddisfatta. Non credo che ne abbiano colto la vera essenza!

    RispondiElimina
  2. Mi trovo assolutamente d'accordo! Chissà che in futuro non salterà fuori qualcosa all'altezza di Lestat a tutto tondo!
    I film che ho citato mi piacciono, ma sono abbastanza *semplici* e privi, come dici, dell'essenza del vampiro letterario :)

    RispondiElimina

Per favore lascia un commento :) In alternativa puoi contattarmi via e-mail Grazie!

Ti va di interagire?


Diventa follower!

Seguimi su Facebook

Archivio del blog

Blogroll

Dove acquisto?

Ultimi commenti



I visitatori