21 aprile 2013

Le streghe di Salem (Rob Zombie) (Nageki)

Titolo: Le streghe di Salem
Titolo originale: The Lords of Salem
Autore: Rob Zombie
Casa editrice: Newton Compton
Pagine: 374
Prezzo: 8,42€ (su Amazon)

Il mio voto:




La rocker Heidi lavora come DJ per un'emittente radio locale e forma il Big H Radio insieme a Whitey e Munster Herman. Arriva in radio un misterioso disco in vinile ad Heidi, spedito dai "Lord". La ragazza pensa si tratti di una nuova rock band in cerca di visibilità, ma appena ascolta il disco con Whitey, questo inizia a suonare al contrario ed Heidi rivive il flashback di un trauma del passato. Quando poi tardi Whitey riascolta il disco, da lui rinominati "Lords of Salem", con sorpresa la canzone si sente normalmente e diventa una grande hit tra gli ascoltatori della radio. Successivamente i Lord ringraziano la radio con biglietti gratuiti e dei poster per un evento a Salem. Heidi ed i suoi amici però si ritrovano in una situazione ben diversa dallo spettacolo che si aspettavano.


La mia opinione
Interessante, davvero interessante l'esordio di Rob Zombie in veste di scrittore (nonché regista della pellicola tratta da questo romanzo, con la moglie Sheri Moon nei panni della protagonista). 
Sheri Moon è deliziosa!
Il romanzo si apre con il resoconto piuttosto crudo e dettagliato di un sacrificio rituale in onore di Satana, e del conseguente processo alle tre streghe autrici, colpevoli di avere immolato una madre ed il proprio figlio n onore del principe delle tenebre.
Heidi, ex-tossicodipendente e dj di una radio locale, è la diretta discendente di uno degli uomini che dopo un sommario processo hanno condannato al rogo le streghe. La ragazza riceve una scatola contenente un CD che una volta suonato sembra produrre devastanti effetti sulla psiche degli ignari ascoltatori. Da questo momento in avanti, Heidi affronterà situazioni ed incubi che andranno a susseguirsi in un escalation di orrore apparentemente senza via d'uscita. Il male è ormai stato liberato e le streghe non sono più soltanto il frutto di leggende capaci di attrarre turisti nella cittadina di Salem. 
Diciamocelo: la storia non è per nulla originale, i luoghi comuni su demoni e satanismo si sprecano, ma ho ugualmente apprezzato questa lettura al punto da terminare il libro in poche ore. La scrittura è scorrevole,
capace di coinvolgere il lettore e, almeno per quanto mi riguarda, il continuo riferimento a fenomeni soprannaturali è riuscito a farmi percorrere il corridoio di casa guardandomi attorno con circospezione (però non fateci caso, sono fin troppo sensibile e suggestionabile quando si parla di demoni/possessioni oppure alieni). Il libro è infarcito di descrizioni abbastanza esplicite e mi dicono che il film sia addirittura peggio, tra sequenze blasfeme, provocatorie ed un'ossessione per l'organo maschile (come sottolineato da BadTaste).
Heidi ha mostrato spesso un comportamento atipico di fronte agli eventi, restando a mio avviso fin troppo calma e pacata davanti a fenomeni che, personalmente, mi avrebbero spinta a levare le tende senza tanti se e ma. Ho invece apprezzato molto la figura di Herman, il gigante buono che ha corso (e continua a correre) rischi per sostenere Heidi nel suo percorso di rinascita. Tutti dovremmo avere una persona così al nostro fianco, un amico sincero come Herman. 

In sostanza: il libro mi è piaciuto, sicuramente vedrò il film e mi sento di consigliare questa lettura a chiunque ami il genere horror. Non aspettatevi un finale sorprendente, anzi è anche abbastanza prevedibile, ma si tratta comunque di una lettura capace di tenere il lettore attaccato alle pagine. A questo proposito, ci tengo a sottolineare il mio apprezzamento per quanto concerne la descrizione di una delle tante possessioni demoniache descritte. Per certi versi sembrava di riuscire davvero a percepire quanto stesse accadendo, al punto che durante la lettura ho spostato la sveglia verso il muro per non farmi contagiare dall'orario ormai indecente. Insomma, volevo continuare a leggere e non sarei mai riuscita a smettere prima di giungere ad una conclusione. Bravo Rob! e vedremo se potrò affermare la stessa cosa per la pellicola. Buona lettura a tutti!



2 commenti:

  1. Sto leggendo il libro.. l'ho iniziato lunedi e mi mancano pochissime pagine.. non sono un gran lettore e per me è un record, faccio fatica ad andare a letto la sera.. vorrei star sveglio a leggere, non mi era mai successo, un libro bello, non sono in grado di giudicarlo, non sono certo all'altezza, posso solo dire che mi ha preso dalla prima parola fino ad ora, non riesco a staccarmi, complimenti a Rob di sicuro andrò a vedere il film.

    RispondiElimina
  2. Allora SImone, hai visto il film ? che cosa ne pensi? ho letto sul web che la trasposizione cinematografica è più pesante e grafica rispetto al libro, con numerose scene blasfeme non presenti nel romanzo. Io devo ancora vederlo ma mi accontenterò dello screener.

    Un altro ottimo horror è "L'esorcista" di Blatty, molto più inquietante rispetto al film, tanto che ho finito per leggerlo solo quando in casa c'era gente e mai da sola nella mia stanza XD

    RispondiElimina

Per favore lascia un commento :) In alternativa puoi contattarmi via e-mail Grazie!

Ti va di interagire?


Diventa follower!

Seguimi su Facebook

Archivio del blog

Blogroll

Dove acquisto?

Ultimi commenti



I visitatori