24 ottobre 2014

Un natale esilarante e cattivello: Uno stupido angelo (Moore)


http://amzn.to/1esOMxY
Uno stupido angelo. Storia commovente di un Natale di terrore
di Christopher Moore

Titolo originale: The stupidest angel
Pubblicato da: Elliott il 24 Ottobre 2012
Genere: humour / science-fiction
Pagine: 239








Sinossi

Natale sta arrivando e gli abitanti del piccolo villaggio di Pine Cove in California sono impegnatissimi a far acquisti, impacchettare regali, decorare la casa e inghirlandare alberi, immersi nello spirito gioioso della festa. Ma non tutti hanno il cuore lieto e, fra questi, c'è il piccolo Joshua. A rattristare il bambino è la convinzione che quest'anno non riceverà regali, dal momento che ha visto con i suoi occhi Babbo Natale ricevere un colpo di pala e stramazzare a terra. Per questo, da quel momento, la sua unica preghiera è: "Ti prego, Babbo Natale, torna dal regno dei morti!". E si sa, per quanto impossibili, a volte i desideri dei bambini vengono accolti in paradiso; in questo caso quello di Joshua viene intercettato dall'arcangelo Raziel, che non è certo l'angelo più sveglio nel regno dei cieli. Spinto dall'euforia per la missione che deve compiere, l'arcangelo dà inizio a una serie di eventi che getteranno i residenti di Pine Cove dritti nel caos, culminante nella festa di Natale più esilarante e terrorizzante che la città abbia mai visto. È il Natale secondo Christopher Moore, grottesco e cattivello al punto giusto, qui presentato ai lettori italiani in edizione integrale con un nuovissimo capitolo aggiunto dall'autore.

La mia opinione

Uno stupido angelo - Christopher MooreParto con una premessa: io stravedo per Christopher Moore e non potevo lasciarmi sfuggire questa favola di Natale: Uno stupido angelo. Dite quello che volete, ma più il tempo passa e più mi innamoro di quest'uomo, il suo essere completamente fuori di testa dagli schemi mi ha conquistata tanto che pian piano vorrei cercare di acquistare e leggere tutti i suoi libri. Secondo, se avete acquistato Uno stupido angelo per immergervi nella calda e festosa atmosfera natalizia avete commesso un errore madornale, ma lo stesso autore vi aveva avvertiti con un messaggio tra le prime pagine:


"Se state comprando questo libro come regalo per vostra nonna o per un ragazzino, sappiate che contiene parolacce, gustose descrizioni di cannibalismo e quarantenni che fanno sesso. Poi non date la colpa a me. Io vi ho avvisati".

Per quanto mi riguarda, sono bastate queste poche righe a convincermi, sebbene questo romanzo non raggiunga il livello di Il vangelo secondo Biff, ma è comunque godibile e corredato da alcuni passaggi davvero esilaranti. Vi assicuro che durante la lettura ci sono state battute che mi hanno causato il singhiozzo dalle risate, soprattutto quando Moore descrive l'abete natalizio in fuga o le peripezie dell'angelo.

Lo consiglierei a chi è già avvezzo allo stile di Moore, mentre per i neofiti suggerirei di iniziare dal sopracitato vangelo, una piccola perla in cui -tra l'altro- ritroviamo l'angelo Raziel. Raziel è colui che in questo romanzo è stato capace di ridestare i morti proprio sotto Natale, dopo essere sfuggito alle avances di una donna ormai in là con gli anni. Come probabilmente avrete capito, lo stupido angelo del titolo è proprio Raziel, bello come il sole ma poco sveglio.

Uno stupido angelo - Christopher Moore
Ebbene si, Moore trascina il lettore in un'avventura natalizia inframmezzata da zombie appassionati di mobili prefabbricati svedesi, personaggi psicolabili (ma questi li trovate in tutti i libri dell'autore, statene certi), pipistrelli della frutta muniti di Ray-Ban rosa, angeli incapaci e conifere in fuga. Insomma, cosa chiedere di più da una favola di Natale ben scritta e divertente, da gustarsi durante le feste, magari con una bella fetta di pandoro tra le mani??

Attenzione: io ho recensito il libro in mio possesso, ma lo scorso anno è uscita una ristampa munita non solo di un nuovo titolo, ma anche di un nuovo capitolo!!!! 

Cosa dicono gli altri

Con Chris Moore è stato un colpo di fulmine: dopo “Il vangelo secondo Biff” è entrato di diritto nel gruppo dei miei scrittori preferiti. “Tutta colpa dell’angelo" è emblematico delle doti che rendono grandiosa la scrittura di Moore: ironia, personaggi memorabili, efficaci metafore che si fanno gioco dei vizi e delle ossessioni della società contemporanea, colpi di scena che trasformano un genere in un altro, spiazzando ed entusiasmando. Moore, inoltre, spesso incrocia storie e personaggi dei suoi romanzi in crossover che fanno impazzire i suoi lettori. Non saprei cos’altro chiedere, di più. - Chiara

Dovrebbero tutti avvicinarsi a questo autore, con cautela e un po' di sospetto per poi scoppiare a ridere o a piangere (dal ridere). Un'altra bella storia che rileggerò (come tutte le altre).  - Giulia

L'autore

Uno stupido angelo - Christopher Moore
La faccia da pazzo che vede nell'immagine qui a fianco è quella di Christopher Moore, si. Nato a Toledo nel 1957, attualmente vive tra le Hawaii e San Francisco. Prima di pubblicare il suo primo romanzo ha lavorato come cameriere, fotografo, DJ, portiere di notte, commesso di drogheria e riparatore di tetti, tutte occupazioni che svolgono i personaggi di alcuni dei suoi romanzi.
Il protagonista tipo degli scritti di Moore è il maschio beta, un individuo comune che si trova improvvisamente coinvolto in circostanze straordinarie, al limite del paranormale. Il suo stile narrativo coniuga l'umanesimo di John Steinbeck, uno degli autori preferiti di Moore, con l'ironia tipica di Kurt Vonnegut e Douglas Adams.



Sito ufficiale: http://www.chrismoore.com/

Facebook: The author guy
Twitter:
The author guy
Goodreads:
Christopher Moore

6 commenti:

  1. Io AMO Christopher Moore!!! Tra l'altro anche io ho letto questo libro qualche settimana fa, ed è stata l'ennesima conferma della bravura pazzoide dell'autore! Il non plus ultra resterà sempre Biff, ma anche Raziel e soprattutto il pipistrello della frutta rimarranno nei mei pensieri a lungo! Con un bel sorriso e tanto buonumore ^_^
    Oltre a questi ho letto anche Suck!, una storia di vampiri scritta però alla Moore, fantastica!!
    Conto di leggere tutti i suoi romanzi, attualmente quello che più vorrei leggere è Un lavoro sporco , di cui sono curiosissima di leggere la sua versione della Morte ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahah hai ragione, Biff rimane il top e prima o poi me lo rileggerò :)
      Ho sia Suck! che Un lavoro sporco ma devo ancora leggerli, quest'ultimo lo avevo iniziato ma ero in pieno periodo di esami così ho lasciato perdere e mi sono concentrata sui testi d'esame :| voglio leggere tutti i suoi libri, lo adoro ma me ne mancano tanti. Ti dico solo che quel poco che ricordo di Un lavoro sporco è fuori di testa, come sempre, mi pare ci fosse un uomo con un abito verde menta ma ricordo solo che sulle prime rimasi spiazzata perchè mi aspettavo qualcosa di totalmente diverso :D

      Elimina
    2. Ho notato ora che il mio libro ha un titolo diverso: Tutta colpa dell'angelo . Questo nuovo è sicuramente più vicino al titolo originale :-)

      Elimina
    3. Si e l'edizione nuova ha anche un capitolo extra!!

      Elimina
  2. Con questo autore ho qualche problema (ho lo stesso problema anche con Gaiman: trovo geniali le idee e anche alcuni passaggi sparsi qua e là nelle loro opere, ma la maggior parte del libro delude le mie aspettative... forse perché le ho veramente altissime, o forse perché proprio non fanno per me), comunque sia mi hai convinto a dargli un'altra possibilità, perché questo romanzo sembra proprio imperdibile :)

    RispondiElimina

Per favore lascia un commento :) In alternativa puoi contattarmi via e-mail Grazie!

Ti va di interagire?


Diventa follower!

Seguimi su Facebook

Archivio del blog

Blogroll

Dove acquisto?

Ultimi commenti



I visitatori